Francia: il marchio Oscar approfitta della minore produzione europea di kiwi

Francia: il marchio Oscar approfitta della minore produzione europea di kiwi

Il volume previsto per la stagione 2010/11 è di 13.000 tonnellate. Come osserva Jean-Baptiste Pinel, General Manager della francese Prim’land: "Il nostro raccolto di kiwi è lo stesso della passata stagione. Quest'anno, inoltre, il nostro Kiwi de l’Adour si fregerà del marchio IGP (Indicazione Geografica Protetta), certificazione molto apprezzata dai nostri clienti".

Un 33% della produzione di kiwi di Prim’land è destinata al mercato domestico francese, mentre un 33% è esportato verso altre destinazioni europee e il restante 33% va oltremare. "Siamo fiduciosi circa i risultati commerciali per questa stagione – prosegue Jean-Baptiste Pinel – in quanto le forniture europee di kiwi sono inferiori al normale. Tra l'altro, noi abbiamo un nuovo accesso commerciale al mercato cinese".

I kiwi, venduti a marchio Oscar, sono prodotti nella regione del fiume Adour, dove la perfetta combinazione del temperato clima marino e un suolo alluvionale contribuiscono ad una produzione eccellente.

Il marchio Oscar risale al 1980. La storia della nascita del nome è così narrata: il presidente era seduto insieme ai membri del team per dare un nuovo marchio ai kiwi, quando il suo cagnolino saltò sul tavolo, rovesciando un bicchiere di vino. Il presidente esclamò "Oscar!", al che tutto il team concordò che quello era un nome perfetto per il marchio.

Nel 2004, il marchio, che era già diventato noto a livello internazionale, si arrichì di nuove selezioni varietali di kiwi, a polpa gialla e rosa e anche mini-kiwi.

Contatti:
Jean-Baptiste Pinel
Tel.: +33 5 58 90 09 95E-mail: primland@aol.com

Data di pubblicazione: 15/11/2010Copyright: www.freshplaza.it

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

Protected by WP Anti Spam